Cesare Peruzzi -Bambina in lettura-

Chiedi Informazioni

Titolo: Bambina in lettura

Tecnica: olio su tela

Anno:  1960-70

Altezza: 40 cm

Larghezza: 30 cm

Garanzia: certificato di autenticità

Dettagli: firma dell’artista avanti in alto a destra; con cornice

Biografia

Cesare Peruzzi (1894/1995 – Italy)

Cesare Peruzzi nasce il 31 Dicembre 1894 a Montelupone (Mc). Esordisce a Roma nel lontano 1915 (ma le sue prime opere impegnative risalgono addirittura al 1911), in occasione della Mostra Internazionale “Secessione”, esponendo insieme a Degas, Cezanne, Renoir, Guidi e Casorati. E’ l’inizio di una carriera ricca di riconoscimenti e molto intensa, scandita da oltre 250 personali.
Il legame di Peruzzi con il suo paese natale (dal 1927 in poi è vissuto a Recanati), è indissolubilmente tracciato dalle sue opere presenti nella cappella dell’Addolorata della Chiesa Collegiata di Montelupone, in cui spicca la presentazione di Gesù al Tempio.
Così il critico d’arte Lucio Del Gobbo ha giudicato la pittura di Peruzzi : “La sua pittura ha radici profonde nell’800 e si mantiene fresca e spontanea come sempre. Lo interessano gli Impressionisti da quando scopre, giovanissimo, un comune substrato, per una straordinaria concomitanza di sensibilità ai problemi della luce, appunto, e del colore e per un autentico innamoramento per un certo tipo di soggetti. Il lavoro continuo e costante lo porta, in ottanta anni di attività a dipingere migliaia di opere. Eppure, la sua voglia di scoprire o di imparare non si è esaurisce nel tempo: trascorre nello studio ogni momento della giornata, come una lumaca nel proprio guscio ; da mattina a sera con i suoi quadri; se li riguarda e considera con ansia quelli che dovrà realizzare. L’esercizio artistico lo prende totalmente: parlare di colore e di luce per lui significa parlare di vita, dei desideri e delle ansie dei risvolti più intimi e segreti, significa svelare il senso etico dell’arte ed una visione conseguente di assoluto”.
Peruzzi continua a scegliersi i suoi modelli dove la natura, e quindi l’umanità, è più dolce e poetica, orientandosi ancora con i tempi della luce. Non è retorico affermare che tante sono le ore della luce e altrettante sono le ore delle pittura di Cesare Peruzzi. L’artista muore centenario nel gennaio del 1995.

Informazioni aggiuntive

Tecnica

olio su tela

Anno

1960-70

Altezza

40

Larghezza

30

Garanzia

certificato di autenticità

Dettagli

firma dell’artista avanti in alto a destra; con cornice